lunedì 20 dicembre 2010

Tagli da un milione, il regalo di natale del Governo

Arriva il regalo natalizio di Pdl e Lega, una stangata da un milione. Altro che federalismo...! Per i comuni lombardi tagli da oltre 200 milioni di euro. Per Cernusco 717mila euro in meno a cui si sommano 240mila euro di mancato rimborso Ici. I cernuschesi ringraziano?


Insieme al Natale arriva in Lombardia una stangata mai vista. È stato pubblicato il decreto con cui il Governo riduce drasticamente i trasferimenti erariali per il 2011 ai Comuni con popolazione superiore a 5mila abitanti.

Dopo due anni di chiacchiere sul federalismo Lega e Pdl portano in dono ai lombardi un taglio drastico mai conosciuto: per la precisione, 205.270.729,29 euro in meno di trasferimenti ordinari dello Stato ai Comuni.


Che significheranno, molto concretamente, meno risorse per garantire i servizi ai cittadini e la buona amministrazione dei nostri comuni, con un aggravio secco di costi a danno delle famiglie, delle imprese e dei cittadini.

Si tratta di tagli scandalosi, innanzitutto perché lineari, cioè uguali per tutti. Senza guardare alla differenza fra enti spreconi ed enti efficienti. Senza nessun parametro di merito su come i soldi vengono spesi. Alla faccia delle tante parole spese dal Ministro Brunetta.


E, come se non bastasse anche i trasferimenti di quanto dovuto ai Comuni per il rimborso Ici, l'unica fonte di entrata federalista che esisteva, vengono ridotti, alla faccia delle promesse spese dai Ministri proprio verso i sindaci. Al nostro comune verranno rimborsati ben 240mila euro in meno rispetto a quanto pattuito.Uno scandalo se solo ricordassimo i milioni di euro buttati dalla finestra da questo governo per Alitalia, ponte sullo Stretto, scudo fiscale e altre iniziative spot ingiuste e costose.


A Cernusco la scure sottrarrà circa un milione di euro. Il governo del federalismo a chiacchiere ha prodotto la peggiore manovra centralista della storia di questo Paese, mettendo in ginocchio gli enti locali, che sono e rimangono una delle poche istituzioni forti del Paese. Si tratta di un vero e proprio salasso, soprattutto per i territori del nord. Alla faccia della propaganda leghista.


PER CONSULTARE I TAGLI DI TUTTI I COMUNI LOMBARDI

http://www.finanzalocale.interno.it/ser/riduzioni/tabreg.html

Il bilancio in Consiglio Comunale

Il bilancio del Comune per il prossimo anno approda in consiglio comunale. Un argomento chiave, fondamentale per le scelte amministrative future, anche alla luce dei tagli sempre più consistenti che arrivano dal governo centrale.

L'appuntamento è per martedì 21 dicembre alle 18, con prosecuzione dei lavori mercoledì 22 alle 19.
Il Consiglio, come sempre, sarà trasmesso via radio su Radio Cernusco Stereo (93.900 FM) o in streaming sul sito dell’emittente.
Ecco la convocazione ufficiale:

giovedì 16 dicembre 2010

Due appuntamenti importanti


PER TUTTI: ASSEMBLEA E AUGURI MERCOLEDI' 22 DICEMBRE
Mercoledì 22 dicembre, nella sede del circolo del Partito Democratico di Cernusco sul Naviglio, via Carolina Balconi 34, alle 21, è convocata l’assemblea degli iscritti. Un momento di confronto importante per fare il punto sulle attività del partito di questo 2010, per illustrarvi i programmi per l'anno venturo, sui temi più attuali, sulle scelte amministrative fatte e da fare. Ma anche per discutere dei temi di politica nazionale, alla luce del voto di questi giorni in Parlamento. E, perché no, per avere spunti, idee, suggerimenti, critiche e progetti per migliorare la nostra attività sul territorio e per mettere in campo iniziative nuove. Un’occasione di incontro e di scambio, ma anche un momento conviviale per farci gli auguri di buone feste con una fetta di panettone. Saranno presenti i nostri consiglieri comunali e i nostri amministratori.
Vi aspettiamo!

PER LE DONNE DEMOCRATICHE: INCONTRO DI ZONA LUNEDI' 20 DICEMBRE
Nel preparare la convenzione provinciale delle democratiche, avevamo preso l'impegno di convocare anche nella nostra zona, un coordinamento per poterlo costituire ufficialmente e trovare la coordinatrice. Questo diventa importante perché, a distanza di tre anni dalla costituzione del nostro partito, si sancisce nei fatti il coordinamento delle donne, come previsto dallo statuto, e anche perché nella nostra zona si sta facendo una riflessione sul suo ruolo e sulle sua capacità di essere soggetto autorevole sul territorio. Capite quindi l'importanza di trovare un luogo di discussione ed elaborazione politica, un luogo dove poter riannodare i fili della nostra storia collettiva,per rilanciare e rafforzare la politica di genere. Mi auguro che si sappia cogliere questa opportunità e assieme a Giorgio Sfreddo, responsabile della zona, discutere di questi temi. L'appuntamente è per LUNEDI' 20 DICEMBRE alle ore 21 presso la sede di zona di GORGONZOLA, piazza GARIBALDI. Vi aspetto numerose, ci possiamo conoscere e riconoscere e farci gli auguri di buone feste. Franca Andreoni

Il megafono/ 6: forza ragazzi!

di Bruno Apolloni
Ragazzi, dateci dentro! Lo so. Può sembrare ridicolo che un ultrasessantenne si espima così, e comunque dica queste cose. Eppure mi sono sempre chiesto fino a che punto avrebbe retto la pazienza o l'indifferenza di una generazione che si vede sistematicamente privata di tutto, dal diritto al lavoro alla prospettiva di farsi una famiglia, dal diritto alla verità alla dignità del proprio essere, da una classe dirigente che li orienti e li rassicuri fino alla più elementare logica con la quale produrre discorsi sensati. Però qualcosa forse sta cambiando. Lungi da me qualsiasi incitazione, sia pure camuffata, alla violenza. La violenza, come quella che è andata in scena a Roma, va sempre condannata.

lunedì 13 dicembre 2010

11 dicembre, cronaca di una giornata speciale

Il diario e le riflessioni di un giovane democratico di Cernusco alla manifestazione di Roma dell'11 dicembre.

di Daniele Pozzi

Ci sono giornate in cui se ti chiedono cos'hai mangiato a pranzo non sai rispondere. Ci sono giornate, invece, in cui ti ricorderai per sempre di quel piatto di bucatini all'amatriciana. Non perché fossero i migliori bucatini di Roma, ne esisteranno certamente di più buoni. Ti ricorderai per sempre di quei bucatini perché alcune giornate sono semplicemente speciali.
Giornate come quella di sabato 11 Dicembre 2010 sono speciali. Forse non segneranno la storia dell'umanità, ma segnano certamente molte storie personali, che non sono meno importanti.

Bersani, l'Italia che vuole cambiare

mercoledì 1 dicembre 2010

Scuola, approvato il piano di diritto allo studio

di Maurizio Magistrelli, assessore all'Educazione

Martedì sera dopo quasi quattro ore di discussione (devo dire molto seria e costruttiva), il Consiglio Comunale ha approvato il Piano Diritto allo studio 2010/2011. Al di la degli aspetti squisitamente tecnici, riporto di seguito la mia relazione introduttiva... spero che fornisca qualche spunto e qualche commento...

11 dicembre, tutti a Roma!



L'11 dicembre il nostro circolo parteciperà alla manifestazione nazionale contro il Governo lanciata da Bersani. Dobbiamo essere in tanti per dimostrare che una larga fetta del Paese crede ancora che un altro futuro sia possibile per l'Italia!

Per facilitare il viaggio verso Roma il Partito a livello provinciale organizza pullman e treni a prezzi bassi (andata e ritorno in treno a 20 euro, 10 euro per gli under 29).

Fateci sapere cliccando qui se siete interessati a partecipare, vi comunicheremo successivamente i dettagli del viaggio (ritrovo, ora e mezzo di trasporto).

Cliccate qui per leggere il volantino della manifestazione.

Ore 14.00 partenza del corteo da Piazza della Repubblica, inizio manifestazione, ore 15.30 a Piazza San Giovanni a Roma.

Aderisci anche all'evento su facebook.

lunedì 29 novembre 2010

Partecipazione su due ruote!

Abbiamo sfidato le temperature rigide. E siamo stati ripagati. Uno delle poche parentesi di cielo sereno e sole di questo inizio inverno ha accompagnato la nostra biciclettata nel futuro di Cernusco sul Naviglio. In molti hanno deciso di sfidare il freddo per scoprire, guidati dal sindaco Eugenio Comincini e dai progettisti Antonio Longo e Alessandro Alì alcuni dei punti salienti del Piano di Governo del Territorio recentemente approvato dal Consiglio Comunale, scoprendo direttamente sui luoghi i cambiamenti, i miglioramenti, le novità urbanistiche che riguarderanno la nostra città nei prossimi anni.
Un esperimento di partecipazione pienamente riuscito, con molte persone attente e partecipi, che hanno fatto domande, chiesto chiarimenti. Siamo molto fieri di questo esperimento. E non è detto che non lo ripeteremo più avanti.
Intanto, se ve lo siete persi, potete consultare la mappa qui sotto, dove trovate i punti che abbiamo toccato durante la biciclettata. Cliccando sulle bandierine potrete leggere alcune degli aspetti sottolineati durante il nostro percorso. Nei prossimi giorni ci troverete anche dentro fotografie e soprattutto i video girati durante l'iniziativa.
Insomma: daremo modo a tutti di condividere i contenuti di una giornata molto importante. E di guardare verso il futuro della città.
L'iniziativa ha riscosso anche l'interesse dalla stampa locale. La Gazzetta della Martesana ha dedicato a PGT approvato. E adesso... pedalare! un lungo articolo corredato di foto. Cliccate qui per leggerlo.

Il grazie del Pd va al sindaco, agli architetti Longo e Alì, a tutte le persone che hanno dato un contributo organizzativo all'iniziativa, ai volontari della Protezione Civile che ci hanno accompagnato. E naturalmente a tutti i cittadini che hanno accolto il nostro invito a essere protagonisti in prima persona. E su due ruote!


Visualizza PGT Cernusco sul Naviglio in una mappa di dimensioni maggiori

Consiglio Comunale, si parla di scuola

Il presente e futuro della scuola a Cernusco sarà oggetto della seduta del Consiglio comunale di questa sera lunedì 29 novembre (inizio previsto per le 19), dove è prevista l’approvazione del Piano di diritto allo Studio. La proposta della giunta Comincini dimostra attenzione al tema dell’istruzione, nonostante i tagli dello Stato alle Amministrazioni comunali.
Questa sera sarà anche l’occasione per parlare del futuro di Farmacer e Cernusco Verde, a seguito del decreto Ronchi che prevede l’apertura al mercato o la riduzione a una delle partecipate comunali. All’ordine del giorno il riacquisto di alcune quote delle partecipate cedute a terzi.
I gruppi di maggioranza inoltre presenteranno una mozione dell’Udi contro l’utilizzo strumentale dell’immagine della donna nelle pubblicità.
Clicca qui per scaricare l’ordine del giorno della seduta.

mercoledì 24 novembre 2010

Biciclettata, ci riproviamo!

Ci riproviamo. Sabato 27 alle 10 vi aspettiamo per la biciclettata con il Sindaco alla scoperta del nuovo PGT. Le previsioni dicono tempo bello, ma freddo pungente. Munitevi di guanti e berretti! Vi aspettiamo!

Ecco il percorso (clicca sulle bandierine per saperne di più)



Visualizza PGT Cernusco sul Naviglio in una mappa di dimensioni maggiori

venerdì 19 novembre 2010

Biciclettata rinviata al 27 novembre

A causa delle impietose previsioni metereologiche, abbiamo deciso di rimandare la biciclettata di una settimana. Pedalare sotto la pioggia battente non è molto agevole, soprattutto per i bambini. Vi aspettiamo quindi SABATO 27 NOVEMBRE, sempre alle ORE 10:00 in PIAZZA MATTEOTTI, sperando finalmente in un weekend di sole splendente che renda giustizia al futuro brillante della città.
A presto

PD Cernusco

mercoledì 17 novembre 2010

Il megafono/5 Primarie a Milano, riflessioni a margine

di Massimiliano Mainetti
Un amico ha segnalato un bell’articolo di Luigi La Spina apparso sulla Stampa (clicca qui per leggerlo). Va letto tutto, assolutamente, ma un paragrafo mi ha colpito particolarmente e lo voglio riportare:

Ecco perché non c’entra nulla il riformismo o il radicalismo, il riferimento al cattolicesimo o al tardomarxismo, il gioco delle cordate correntizie o la voglia di sconfiggere il segretario di giornata. Gli elettori delle primarie fanno vincere Renzi, Vendola, Pisapia perché sono in cerca di figure che accendano una speranza di cambiamento e che offrano un progetto di futuro che riscaldi anche il cuore. Perché, nella politica di oggi, l’emozione conta come la ragione”.

Sono convintissimo che il segreto sia riscoprire valori, contenuti, emozioni, tant’è che sono perplesso su governi tecnici incomprensibili alla gente e di ennesime assunzioni di responsabilità, visto che dai primi anni settanta c’è sempre una crisi economica che sconsigli il voto.

venerdì 12 novembre 2010

Sabato 27, in piazza e in bici per il PGT. E contro il Governo

Sabato 27 novembre il Partito Democratico organizza una biciclettata per illustrare alla cittadinanza i principali contenuti del Piano di Governo del Territorio. Un’iniziativa all’insegna della sostenibilità e della partecipazione. Altro che volantini anonimi... E saremo anche in piazza contro il Governo.

Scuola, proviamo a fare chiarezza

Dal Consiglio Comunale aperto sulla scuola di mercoledì sera, rabbia ma anche idee e proposte. Sul finanziamento al Sorre tanta confusione. Il Pd lancia la sua idea: «Niente contrapposizioni ideologiche, ma con i tagli della Gelmini anche il finanziamento a quella scuola andrà ridotto». La dichiarazione di Paolo Della Cagnoletta

«Non è in discussione il valore dell’offerta didattica delle “Marcelline” (come tutti amano ancora chiamare la scuola) né la scelta di continuare a contribuire al finanziamento delle famiglie cernuschesi che portano i loro bambini in quella scuola, non è in discussione, infatti, il vantaggio che a tutta la comunità cernuschese deriva dalla presenza del Sorre in città». Sono parole di Paolo Della Cagnoletta, segretario del Partito Democratico di Cernusco sul Naviglio, a commento della serata di mercoledì con il Consiglio Comunale aperto sulla scuola. Una serata partecipata, con genitori, insegnanti, dirigenti e consiglieri a discutere di futuro. Uno dei temi più caldi è stato proprio il finanziamento all’Asilo Sorre, su cui si sono registrati alcuni interventi particolarmente polemici.

giovedì 11 novembre 2010

Consiglio comunale aperto, ecco come è andata

Il resoconto della serata di ieri stilato dall'ufficio stampa del Comune

La scuola, la sua situazione attuale e le sue prospettive future. Questi sono stati gli argomenti dibattuti nella seduta del consiglio comunale del 10 novembre, in via straordinaria aperta agli interventi del pubblico. La platea dell’Auditorium Maggioni ha risposto numerosa, in modo attivo, propositivo e in alcuni casi critico.
“Di scuola parlano tutti” – ha detto l’Assessore all’Educazione e alle Politiche Giovanili, Maurizio Magistrelli, introducendo il dibattito – “dai genitori ai giornalisti, dai docenti ai politici ma tutti esprimono il loro punto di vista senza mai confrontarsi allo stesso tavolo. Quello che vogliamo fare è proprio parlarne qui, nell'istituzione che rappresenta tutti i cernuschesi al di là delle differenze economiche, politiche o sociali”.
“La scuola è una scommessa non solo sul futuro ma anche sul presente, “ – ha concluso Magistrelli – “non è solo ciò che sarà ma ciò che rappresenta oggi”.

martedì 9 novembre 2010

Cernusco, Firenze, Roma: Democratici!

Un sindaco a Firenze e un segretario, Paolo Della Cagnoletta, a Roma, la nostra città democratica era ben rappresentata sia laddove sono in continua e intelligente innovazione le forme della partecipazione (a Firenze), sia dove è esercitata la partecipazione e democrazia nel nostro partito, nelle assemblee e negli organi previsti dallo Statuto (a Roma). È un segno di vitalità, intelligenza, apertura, passione, voglia di fare. Siamo stati su tutti i fronti in Italia il 6 novembre perché siamo su tutti i fronti a Cernusco.
Tra gli interventi più significativi a Roma è sicuramente da segnalare quello di Cosimo Palazzo, segretario del circolo di Milano Vigentino: il nostro segretario lo sottoscrive parola per parola. Eccolo:

lunedì 8 novembre 2010

Prossima fermata: Italia (e anche Cernusco)

Prossima fermata Italia, la tre giorni organizzata da Matteo Renzi e Pippo Civati a Firenze, ha ospitato, tra le molte buone pratiche che hanno trovato voce e volto sul palcoscenico, anche il sindaco di Cernusco sul Naviglio Eugenio Comincini. Che ha raccontato alla platea l'esperienza della nostra città sul fronte della sostenibilità: energie rinnovabili e un Piano di Governo del Territorio (clicca qui per saperne di più) ispirato a criteri eco-compatibili.

Ecco l'intervento del sindaco:

Scuola, parliamone

 Una seduta aperta del Consiglio Comunale. E il nuovo numero di DemocraticaMente, il periodico del Partito Democratico in distribuzione nei prossimi giorni. Interamente dedicati alla scuola.

di Maurizio Magistrelli
Spesso si parla di scuola… lo fanno ogni giorno i genitori ed i nonno quando si trovano all’uscita a “ritirare” (pessimo termine però nasconde un velo di verità) i propri bambini; lo fanno gli insegnanti tutti i giorni nel loro lavoro quotidiano e nei momenti di confronto (consigli di classe, di interclasse, di istituto, di plesso); qualche volta lo fanno i giornalisti ed i politici quando viene annunciata l’ennesima “riforma” o “controriforma”.

Raramente tutte queste persone però si ritrovano per discutere insieme…

Questo potrebbe essere in sintesi il senso del prossimo CONSIGLIO COMUNALE APERTO.

Dal punto di vista simbolico si discute di scuola nel luogo che rappresenta TUTTA la comunità cernuschese, al di là dei ruoli, delle appartenenze, delle responsabilità; dal punto di vista pratico è un’occasione nella quale cogliere diversi punti di vista, cercando di andare oltre il proprio specifico punto di osservazione.

Con questi presupposti, e con l’auspicio di una seria e franca discussione ricordiamo ed invitiamo tutta la città

Mercoledi’ 10 novembre alle ore 20.00
Presso l’auditorium “paolo maggioni” in via don milani

Per la seduta aperta del consiglio comunale con un unico punto all’ordine del giorno:

LA SCUOLA A CERNUSCO SUL NAVIGLIO: SITUAZIONE ATTUALE E POSSIBILI SCENARI FUTURI"

E alla scuola sarà in gran parte dedicato il prossimo numero di DemocraticaMente, il periodico del Partito Democratico di Cernusco sul Naviglio, in distribuzione nelle case dei cernuschesi nei prossimi giorni. Per approfondire e capire meglio...

venerdì 5 novembre 2010

PGT APPROVATO. E ORA... PEDALARE!


Scopriamo il futuro di Cernusco in bicicletta.



Sabato 27 novembre il Partito Democratico di Cernusco sul Naviglio vi invita a una biciclettata nel futuro della nostra città. Scopriremo insieme, in bicicletta,  guidati dal sindaco, i punti salienti del Piano di Governo del Territorio recentemente approvato dal Consiglio Comunale.
Un documento che disegna il futuro della nostra città, all'insegna della sostenibilità.
Partenza da piazza Matteotti alle 10.

Conclusione con brindisi e apertivo

L’itinerario è presto disponbile sul nostro blog

In caso di pioggia rinvieremo di una settimana.

Confermate la vostra presenza cliccando qui

Il megafono/ 4: ma far soldi è di sinistra?

di Bruno Apolloni
Una simile domanda 50 anni fa non si sarebbe nemmeno posta. I padroni, quelli che fanno i soldi – e dove li fanno se non sulla pelle della povera gente? –sono di destra, i lavoratori quelli che si dannano per sfamare la famiglia sono di sinistra.
Oggi si sono mischiate le carte. Per cui in una deludente trasmissione di Ballarò di una settimana fa in cui ci si stracciava i capelli per le ville del premier ad Antigua – e ce n’era ben donde, ma a chi giova – il super-conduttore Floris difendeva i suoi guadagni spropositati invocando il mercato ed il parallelo con i calciatori: se io porto milioni di incassi pubblicitari alla Rai è giusto che venga pagato un sacco.

giovedì 4 novembre 2010

Scuola, seduta aperta in Consiglio Comunale

Il tema scuola è sempre più al centro del dibattito politico. Su questo blog (clicca qui per saperne di più) ne discutiamo da tempo. E al tema dedicheremo anche gran parte del nostro periodico di informazione, DemocraticaMente, che sarà distribuito nei prossimi giorni nelle case dei cernuschesi.

Di scuola si parlerà anche in Consiglio Comunale, con una speciale seduta aperta. Ecco il comunicato stampa del Comune:

Il consiglio comunale si apre al dibattito pubblico in una seduta straordinaria, convocata per il 10 novembre, alle ore 20, presso l’Auditorium Maggioni di via Don Milani. All’ordine del giorno “La scuola a Cernusco sul Naviglio: situazione attuale e possibili scenari futuri”. La seduta aperta è stata convocata su richiesta dei consiglieri della maggioranza

martedì 2 novembre 2010

Il megafono/ 3: riflessioni sul caso Ruby

di Franca Andreoni
La recente storia della ragazza marocchina, uscita dalla questure nel modo che sappiamo, mi porta a fare considerazione sono solo politiche, ma anche a considerazioni culturali ed educative.
Sopratutto per chi, come me di mestiere, fa l'insegnante e soprattutto l'insegnante in una scuola pubblica di lingua italiana per stranieri adulti.
Alla politica attiene il giudizio che Berlusconi, come Presidente del Consiglio, ha abusato del suo potere, ha dimostrato che i cittadini, soprattutto quelli stranieri sono diversi davanti alla legge, e ha raccontato una bugia riferendosi alla perentela con un capo di stato.
Alla cultura attiene il giudizio, fino ad ora sottovalutato, che ancora una volta la donna, anzi la donna giovane viene rappresentata solo in termini “esuberante” adatta a feste e festini, e che quando è investita di un compito come quella di farsi affidare una minorenne, se ne va dalla questura lasciando la suddetta minorenne nelle mani di un'altra amica. No, noi donne non ne usciamo bene da queste vicende, capisco perché poi le leggi in tema di diritti civili, soprattutto quelli che ci riguardano non sono mai nell'agenda politica, o sono utilizzate come merce di scambio al ribasso.
Alla sfera educativa attiene il giudizio negativo che comportamenti del genere inducono i giovani. E penso al compito primario della scuola di educare al rispetto delle leggi e delle regole, alla convivenza civile, ad una educazione sentimentale basata su sentimenti veri e leali. Penso alla fatica che fanno gli insegnanti per essere credibili e coerenti in quello che affermano, in un momento in cui la scuola non solo è massacrata dai tagli, ma c'è la rappresentazione non corretta di molta docenti e una messa in discussione del loro ruolo.

sabato 30 ottobre 2010

PGT approvato, una vittoria per tutti

Addio all’ecomostro di Melghera, meno cemento: una città più vivibile. E per illustrarlo ai cittadini presto un'iniziativa molto originale (state sintonizzati!)

Il Partito Democratico festeggia un traguardo importante per l’amministrazione e la politica cernuschese: l’approvazione definitiva del Piano di Governo del Territorio (clicca qui per leggere l'intervento finale del sindaco Eugenio Comincini).
Il PGT contribuirà a creare una Cernusco più vivibile nei prossimi anni e si conferma dunque un ottimo documento, che considera il nostro territorio come una risorsa non riproducibile da tutelare e non come un oggetto da svendere per fare cassa. Un documento stilato dopo un percorso di partecipazione aperto alla cittadinanza senza precedenti. Un metodo che il Partito Democratico ha sin dall’inizio sostenuto con convinzione. Un documento che si è confrontato con un numero elevatissimo di osservazioni, quasi trecento, grazie alle quali si è ulteriormente affinato. Un documento del cui valore ha preso atto anche parte dell’opposizione, vale a dire la Lega Nord e il consigliere Angrisano, che hanno deciso di astenersi. 

Peccato che siano mancati i contributi di un partito come il PDL, abile solo a criticare e a bocciare pregiudizialmente le delibere dell’amministrazione, senza proporre alcun contenuto alternativo. I consiglieri comunali del PDL hanno addirittura votato in aula contro le delibere di giunta volte a bocciare le osservazioni che proponevano nuove costruzioni su parchi e terreni agricoli. Che siano favorevoli a colate di cemento proprio su quelle aree?

Moltissimi sono i punti rilevanti del documento, tra i quali vale la pena segnalarne alcuni particolarmente significativi, anche perché emersi nell’ultima fase di elaborazione del piano.

giovedì 28 ottobre 2010

Pgt, maratona in corso

Si è chiusa nella notte di ieri la prima fase della lunga maratona per l'approvazione definitiva del Piano di Governo del Territorio in Consiglio Comunale. Sono state votate 74 controdeduzioni alle osservazioni, sulle 250 in programma. Il Consiglio proseguirà oggi alle ore 16.30, venerdì alle 19 ed, eventualmente, sabato alle 9.30. Sul blog di Eugenio Comincini l'intervento di apertura del sindaco.

venerdì 22 ottobre 2010

Pgt, ci siamo

Il Piano di Governo del Territorio del Comune di Cernusco sul Naviglio sta per diventare realtà. L'ultima tappa del lungo percorso verso la sua adozione è fissata per mercoledì 27 ottobre alle 17.30 (con prosecuzione nei tre giorni successivi), con il Consiglio Comunale (aperto al pubblico, ma è possibile seguirlo anche in radio RCS fm 93.9 o in streaming su www.rcs939.it) che sarà dedicato all'esame e alle controdeduzioni alle osservazioni presentate nelle scorse settimane dai cittadini. Al termine della seduta, il PGT (clicca qui, qui e qui per saperne di più) sarà definitivamente adottato.
E sarà un altro grande passo avanti verso la costruzione di una città più sostenibile, il frutto di un lavoro appassionato e competente, un grande risultato per questa amministrazione e per le forze politiche che lo sostengono. Altro che chiacchiere.

In prima linea contro le mafie

Troppe volte si è negata l’esistenza della criminalità organizzata a Milano e nella sua provincia. Da tempo il PD ha attirato l’attenzione sul fatto che invece nel nostro territorio la criminalità esiste, si annida profondamente nel tessuto della città e della provincia. Con una serie di iniziative e operazioni di sensibilizzazioni importanti. L'ultima, una newsletter interamente dedicata al tema dal Partito Democratico metropolitano (clicca qui per scaricarla)

mercoledì 20 ottobre 2010

Viabilità e polemiche (strumentali)

Dopo il polverone sollevato dal capogruppo del Popolo della Libertà  Giorgio Monti e ampiamente ripreso dalla Gazzetta della Martesana (clicca qui e qui per saperne di più), si ritorna a parlare di lavori e viabilità nella nostra città. Questa volta è Francesca Mondi ad attaccare l'amministrazione, sulla Piazzetta di Cernusco Insieme (clicca qui per leggere l'intervento).
Un intervento a cui risponde il nostro Andrea Gadda, con questa lettera.

lunedì 18 ottobre 2010

Il megafono/ 2: Si può dare di più (senza essere eroi)

di Mauro Andreoni
Nonostante la crisi politica conclamata ed esplosiva del centrodestra a guida berlusconiana, i cittadini-elettori italiani sembrano non essere particolarmente interessati ad una eventuale proposta politica alternativa costituita dal Partito Democratico.
Credo che tutti ci siamo accorti di questa situazione, parlando con gli amici, piuttosto che conversando con colleghi e conoscenti. Questa non sembra essere una peculiarità geografica limitata alla “Padania” in cui viviamo, visto che i sondaggi di opinione estendono questo fenomeno a tutto il territorio italiano.
Che cosa causa il rachitismo politico o se si vuole più semplicemente la mancata crescita del PD, visto che la situazione politica sembra essere quantomai favorevole?

Basta con la donna oggetto!

Riceviamo. E volentieri pubblichiamo

"Vi invitiamo alla serata del 20 ottobre ore 21.00 alla CASA delle ARTI via De Gasperi 5- Cernusco. L'abbiamo chiamata 'BASTA con la DONNA-OGGETTO!', all'interno della Campagna nazionale dell'UDI 'Immagini amiche'.
Vogliamo denunciare le immagini che offendono le donne (vedi il cortometraggio prodotto da ragazze giovanissime). Ma vogliamo anche proporre ALTERNATIVE.
Come si possono contrastare le immagini nemiche delle donne?
Come si può essere modelle e vivere bene nel proprio corpo senza snaturarlo?
Ce lo diranno le 'DonneInQuota' e le modelle di 'Curvy Can'.
E infine la nostra simpaticissima comica Debora Villa ci farà riflettere a suon di ...risate! Ringraziamo l'Assessorato alle Politiche sociali di Cernusco che ci ha permesso di realizzare l'evento. Vi aspettiamo!
GRUPPO UDI 'Donnedioggi'- Cernusco s/N e Martesana"

venerdì 15 ottobre 2010

Il megafono/ 1: Ci sono morti e morti

di Bruno Apolloni
Afganistan: 4 alpini morti. È  una cosa tremenda, eppure mi sembra di capire che il militare sia il mestiere più sicuro in Italia. Un paio di cifre: morti suicidi nelle carceri: 54 dall'inizio di quest'anno; morti per infortuni sul lavoro : 828 dall'inizio dell'anno. Ovviamente la valutazione non è che 12 morti in Afganistan dall'inizio dell'anno siano troppo pochi. La valutazione è che in un ambiente protetto dallo Stato si muore 5 volte di più, e che in ambiente protetto dai padroni si muore 80 volte di più. L'altra considerazione è che non ho visto funerali di stato per i morti sul lavoro né molte lacrime per chi si toglie la vita in carcere.

Avete pensieri, riflessioni, provocazioni? Su temi locali e nazionali? Questo nuovo spazio del Blog è per voi. Scriveteci e pubblicheremo il vostro scritto (ovviamente dopo un vaglio redazionale, astenersi insulti e lazzi) , facendovi da MEGAFONO. 

mercoledì 13 ottobre 2010

La scure della Gelmini, ecco i risultati

Lo diciamo da tempo, su questo blog (leggi qui, qui e qui), la scure della Gelmini sulla scuola fa sentire i suoi effetti in maniera pesante. Nonostante l'impegno dell'amministrazione comunale, per la quale la scuola resta una priorità assoluta. Ma anche il Comune fa i conti con i tagli e riesce a tamponare a fatica i disastri provocati dalla politica del centrodestra al Governo, dovendo a sua volta tagliare. Il Comune è riuscito a mantenere in una quota consistente lo stanziamento per l’inserimento scolastico dei disabili (leggi qui), e i contributi per il funzionamento ordinario delle scuole, vittime dei tagli indiscriminati del ministero. Il Comune, pur non essendo tenuto a farlo, contribuisce anche alle spese per l’acquisto di materiale di pulizia e didattico: senza queste risorse le scuole cernuschesi resterebbero a corto persino di fotocopie.

Insomma, la situazione è grave, nelle scuole cernuschesi. E lo raccontano anche le cronache locali dei quotidiani, come questo articolo de Il Giorno (clicca qui per leggerlo), che si concentra sulla situazione delle elementari di via Mosè Bianchi.

Il Pd sta dalla parte della scuola pubblica. Come ha detto Enrico Letta all'ultima assemblea nazionale, “noi diciamo che il PD è il partito dei bambini e delle bambine di questo Paese".

martedì 12 ottobre 2010

Apprendistato: al lavoro a 15 anni

L'intesa sull' abbassamento è solo un ritorno al passato. Il rischio è che sia lavoro mascherato da formazione

di Franca Andreoni
Firmato il protocollo d'intesa tra la regione Lombardia il ministero del Lavoro, quello delle Politiche sociali dell'Istruzione e Università sull'abbassamento dell'età a 15 anni per l'apprendistato.
E' la conseguenza diretta dell'applicazione dell'articolo 48 della legge sull'occupazione e mercato del lavoro, meglio conosciuta come legge Biagi.
Cosa dice questo articolo? Possono essere assunti i giovani che abbiano compiuto i 15 anni; il contratto non può superare i tre anni ed è finalizzato al conseguimento di una qualifica professionale; la formazione può essere interna o esterna all'azienda.
Inoltre c'è da sottolienare come la nostra regione sia la prima in assoluto ad applicare quasta parte della legge Biagi.

domenica 10 ottobre 2010

Pgt: sorpresa, piace anche alla Provincia (di centrodestra)

Chi l'avrebbe mai detto. Che il Piano di Governo del Territorio di Cernusco sul Naviglio, in fase di approvazione, quello che secondo una becera propaganda vecchio stile scipperebbe le proprietà dei cernuschesi (ma per favore...), avrebbe avuto la benedizione pubblica di un esponente di alto livello delle istituzioni, sicuramente non sospettabile di simpatie per lo schieramento che oggi governa la nostra città. Si tratta dell'assessore provinciale al Territorio Fabio Altitonante, esponente del Popolo delle Libertà, che nel corso di un convegno organizzato dal Centro Tommaso Moro (che fa riferimento a Gianstefano Frigerio), ha usato queste parole in merito al Piano: "E' attento alle tematiche ambientali e dall’impatto urbanistico pressoché nullo". Non solo: l'assessore ha anche elogiato i tempi di approvazione del piano. A rilevare l'effetto sopresa che questa dichiarazione ha suscitato "nella tana del lupo", davanti al gotha del centrodestra cittadino, è Cernusco In Folio di questa settimana, che alla vicenda ha dedicato un articolo. Clicca qui per leggerlo. Clicca qui, invece, per leggere l'interessante riflessione di Jasmine La Morgia, sul suo blog, sull'incontro.

Detrazioni 55%, ci serve la tua firma!

Aggiungi didascalia
Firma anche tu per prolungare le detrazioni del 55% per i lavori di efficienza energetica. Sabato 16 e sabato 23 il Partito Democratico di Cernusco sul Naviglio sarà in piazza Matteotti, con il suo banchetto. Dove raccoglieremo anche le firme per questa BUONISSIMA (e verde) causa.   Cliccando qui potete leggere la lettera aperta al neo ministro per lo sviluppo economico in cui si chiede, alla luce dei risultati fin qui raggiunti dalle detrazioni, di prolungarle al più presto. Un piccolo grande segnale su come si possono fare battaglie concrete, utili all'ambiente. E alla collettività

martedì 5 ottobre 2010

Assemblea degli iscritti

Giovedì 7 ottobre, nella sede del circolo del Partito Democratico di Cernusco sul Naviglio, via Carolina Balconi 34, alle 21, è convocata  l’assemblea degli iscritti. Un momento di confronto importante per fare il punto sulle attività del partito, per aggiornarvi sulle prossime battaglie, sui temi più attuali, sulle scelte amministrative fatte e da fare. Ma anche per discutere dei temi di politica  nazionale, della situazione del nostro partito. E, perché no, per avere spunti, idee, suggerimenti, critiche e progetti per migliorare la nostra attività sul territorio e per mettere in campo iniziative nuove. Un’occasione di incontro e di scambio, da non perdere. Vi aspettiamo!

P.S: non siete iscritti? Venite lo stesso: sarà un'ottima occasione per tesserarvi!

giovedì 30 settembre 2010

È arrivata la Newsletter!

In extremis, sul finire del mese, è arrivato il nuovo numero di DemocraticaMente Newsletter (clicca qui per scaricarla), giunta al suo quarto numero. Si parla di tagli, di scuola, c'è un intervista al nuovo assessore della squadra democratica in giunta Emanuele Vendramini. E si ricordano alcuni importanti appuntamenti.

IN PIAZZA

Sabato 2 ottobre il Partito Democratico sarà in piazza, per tutto il giorno. Distribuiremo i nostri volantini, in particolare quelli incentrati sui tagli agli enti locali operati dal governo centrale che costringeranno i Comuni a dolorosi sacrifici. Saremo a disposizione per le informazioni sulle nostre attività, sui temi caldi che affronteremo, ma anche per chiarimenti, critiche, suggerimenti. Vi aspettiamo in piazza Matteotti, allora!

ASSEMBLEA DEGLI ISCRITTI
Giovedì 7 ottobre, nella sede del circolo del Partito Democratico di Cernusco sul Naviglio, via Carolina Balconi 34, alle 21, è convocata l’assemblea degli iscritti. Un momento di confronto importante per fare il punto sulle attività del partito, per aggiornarvi sulle prossime battaglie, sui temi più attuali, sulle scelte amministrative fatte e da fare. Ma anche per discutere dei temi di politica  nazionale, della situazione del nostro partito. E, perché no, per avere spunti, idee, suggerimenti, critiche e progetti per migliorare la nostra attività sul territorio e per mettere in campo iniziative
nuove. Un’occasione di incontro e di scambio, da non perdere. Vi  aspettiamo!

CI SEI ALLE SEI?

Prosegue l'esperienza di Ci sei alle sei? Ogni venerdi il circolo del Partito democratico apre le sue porte. Dal 24 settembre lo fa nella sua sede di piazza Matteotti 8 e non più in quella di via Carolina
Balconi. Il venerdì dalle 18 elle 19.30, ci si può incontrare, discutere insieme di politica, fare proposte per la nostra città e per suggerire come far funzionare meglio l'amministrazione. Pensiamo che
stabilire relazioni fra persone consenta di restituire alla politica  un po’ della dignità perduta. È un’occasione di incontro, ma si può anche prendere un tè, mangiare una fetta di torta e, magari anche
tesserarsi, per chi non lo ha già fatto. Ci sei alle sei? Il circolo è in piazza Matteotti 8. Basta citofonare e vi sarà aperto. Vi aspettiamo!

La fiducia del cerino

L'intervento di Pierluigi Bersani alla Camera, sulla richiesta di fiducia del Governo


lunedì 27 settembre 2010

L'impegno per i disabili, nonostante i tagli

Nonostante i tagli del Governo la Giunta impegnata a contenere le ripercussioni sulle fasce più deboli

È già tempo di bilancio al Comune di Cernusco sul Naviglio. Ed è già tempo di bilancio dovendo fare i conti con la scure del Governo. La manovra finanziaria di Tremonti approvata a luglio scorso dal Parlamento ha pesantemente tagliato i trasferimenti dello Stato ai Comuni (ma anche alle Regioni e alle Provincie). Come spiega il sindaco Eugenio Comincini sul suo blog una manovra in cui «non si è neppure fatta distinzione tra i Comuni che sino ad ora sono stati virtuosi (come il nostro) e quelli che hanno avuto buchi di bilancio (come Roma o Catania) che hanno comportato l’intervento dello Stato con risorse aggiuntive».

venerdì 24 settembre 2010

Parliamo agli italiani di loro e non di noi

La conferenza stampa del segretario Pierluigi Bersani al termine della Direzione nazionale. E voi che ne pensate? Il Pd esce rafforzato da questo confronto? O più diviso?

giovedì 23 settembre 2010

Pd, assemblea nazionale a Varese

Si svolgerà l’8 e 9 ottobre a Varese la prossima Assemblea Nazionale del Partito Democratico. L’assemblea sarà chiamata a discutere le proposte del PD sulla riforma fiscale, le autonomie locali e il federalismo, le infrastrutture, le PMI, la scuola, la sanità, l’agricoltura e l’immigrazione.

"A Varese – spiega il segretario Pier Luigi Bersani, dopo la decisione presa assieme alla Presidente dell’Assemblea Rosy Bindi e al vicesegretario Enrico Letta – discuteremo del tradimento del Nord e dell’Italia, a partire da Malpensa, e porteremo al concreto le risposte nostre alla vuota propaganda di Berlusconi e della Lega".

martedì 21 settembre 2010

DemocraticaMente, un blog sul podio!

Idee, colori, ingegno in circolo. Siamo arrivati terzi.

Nell'ambito della terza festa democratica della provincia di Milano, che si sta svolgendo in questi giorni nell'area feste di Lampugnano, venerdì sera il nostro blog, nato solo da qualche mese, ha ricevuto un importante riconoscimento, classificandosi terzo fra i siti internet dei 180 circoli dell'area milanese.
La giuria del Primo premio della comuncaizone dei Circoli di Milano e provincia, composta da Teresa Cardona, resposabile PD per i nuovi Media, Franco Achilli, docente di Identità della marca visiva Università IULM, Paolo Calvani, direttore Comunicazione Mediaset e Daniele Manca, vice direttore del Corriere
della Sera si è espressa a favore del nostro blog giudicandolo «in grado di fermare il lettore sulle proprie pagine, grazie ad un layout chiaro e immediato, che propone contenuti ben definiti».

Un ottimo risultato per un organo di comunicazione nato da pochissimo tempo e creato con il contributo volontario di iscritti e simpatizzanti. E non possiamo che complimentarci con il primo ed il secondo classificato, nell'ordine il circolo della zona 2 di Milano con il blog www.piddi.it e il circolo Trenno Gallaratese con il sito www.pdtrennogallaratese.org .

Il nostro più grande grazie lo rivolgiamo a tutti i nostri lettori e sostenitori che grazie ai loro commenti e alle loro visiti ci stimolano giorno per giorno a proporre contenuti sempre nuovi e a migliorare le nostre pagine.


Buona Giornata

La redazione

venerdì 17 settembre 2010

Scuola: il Governo taglia, il Comune investe

di Marco Erba, capogruppo Pd in Consiglio Comunale
Gli effetti dei continui tagli del governo agli enti locali e all’istruzione stanno per abbattersi anche sul nostro Comune. Purtroppo, nonostante l’impegno dell’amministrazione, per la quale la scuola resta una priorità assoluta, gli effetti della scellerata politica economica nazionale di PDL e Lega colpiranno anche molti nostri concittadini. Già da lungo tempo il PD denuncia le scelte del governo che, invece di promuovere lo sviluppo economico, razionalizzare le risorse e avviare il federalismo fiscale, se la cava tagliando in maniera pesantissima i fondi agli enti locali, gli organi più vicini alla vita dei cittadini. “I soldi non ci sono, arrangiatevi”, sembra essere diventato il messaggio da Roma, dove la Lega sostiene una politica quanto mai centralista, scaricando ogni responsabilità su Comuni e province e fingendo di ignorare l’inevitabile taglio di servizi per i cittadini.

martedì 14 settembre 2010

Bersani: rimbocchiamoci le maniche


"C’è un solo modo per sentirci una grande squadra: muoversi e combattere assieme. Voglio per l’autunno una grande mobilitazione che coinvolga oltre ai nostri militanti e ai nostri circoli tanti e tanti dei tre milioni di cittadini che hanno partecipato un anno fa alle primarie. Chiedo a tutti un aiuto per trasformare la rabbia, l’insofferenza e l’impazienza che sentiamo intorno a noi in energia positiva. Dobbiamo suonare le nostre campane, tenere il passo di un lavoro non semplice, forse non breve ma appassionante e decisivo. Tutti assieme, compagni e amici, con intelligenza, con convinzione, con entusiasmo, con passione, rimbocchiamoci le maniche e prepariamo giorni migliori per l’Italia".

Il discorso di Pierluigi Bersani a chiusura della Festa Democratica di Torino. Clicca qui per leggerlo. Voi che ne pensate? Quella delineata da Bersani è la strategia giusta per il Partito, per l'opposizione, per il Paese?

lunedì 13 settembre 2010

Comincini, il Pd e "i giovani"

Sull'ultimo numero di Cernusco Infolio è comparsa un'interessante riflessione. Riguarda il futuro del Partito Democratico, quel che si muove a livello di ricambio generazionale, di protagonismo di nomi ed esperienze nuove, di buone pratiche che si muovono sul territorio e potrebbero trovare spazio anche a livello nazionale. Infolio include tra queste anche l'esperienza del nostro sindaco Eugenio Comincini. E lo "spinge" a muoversi nel solco dell'iniziativa lanciata da Giuseppe Civati, consigliere regionale del Pd e Matteo Renzi, sindaco di Firenze (clicca qui per saperne di più)
Ecco l'articolo. E voi, che ne pensate? È giusto che il Partito Democratico si apra al nuovo guardando a quel che di buono, a livello amministrativo, si muove sul territorio? È giusto che amministratori capaci come Comincini vengano coinvolti in prima persona in questo processo? Commentate, gente, commentate...

Il Pd di Renzi, Civati e Comincini
POLITICA (Cernusco) - I 35enni Matteo Renzi e Giuseppe Civati sono le speranze delle nuove leve del Pd, quelle che vorrebbero «rottamare» i vari Fassino, D’Alema, e Bersani «attaccati alle loro poltrone con il Vinavil». Parole testuali del sindaco di Firenze. Una “meglio gioventù” che si è ritrovata martedì nel capoluogo toscano. Due ore per fare il punto. E organizzare il summit del 5, 6 e 7 novembre, sempre a Firenze, per pianificare e progettare il futuro. «Si parlerà della nostra generazione, ma non dei giovani politici, bensì dei giovani elettori. E dei loro problemi e speranze» riferisce il consigliere regionale Civati dalle pagine del suo cliccatissimo blog.

In questa mischia spingiamo anche Eugenio Comincini. Da sindaco sta dimostrando qualità. Allora, perché no? Oggi più che mai la politica ha bisogno di persone nuove. Intanto ripartiamo da gente onesta. E nei giorni scorsi, quasi ad anticipare il nostro appello, il sindaco ha parlato davanti ai giovani democratici provinciali portando la sua esperienza di amministratore. Di quanto scriviamo, riferito all’interessato nel corso di un’intervista, si dice lusingato. Ma spiega come Renzi e Civati siano di tutt’altro calibro e che nel suo futuro non vede solo la politica, ma pure la famiglia. Appunto. Anche per questo pare la persona giusta. A. F.

Una cena per la memoria

Diamo volentieri spazio a un'iniziativa degli amici dell'Anpi di Cernusco sul Naviglio

l 17 settembre alle ore 20.00 presso la Cascina Nibai, via al Cavarot Cernusco sul Naviglio, si terrà una cena di finanziamento per il nostro sito internet www.memoriarinnovabile.org. Il menu è fisso e ha un costo di 25.00 euro. L’invito è rivolto a tutti i cittadini, a tutti gli iscritti alle associazioni promotrici del sito, ANPI, ACLI, Cachoeira de Pedras, a tutti coloro che vogliono sostenere il nostro Progetto, a coloro che ritengono che la memoria della Resistenza, i cui valori sono alla base della nostra Costituzione, sia un bene prezioso da alimentare e da trasmettere, in particolare, alle giovani generazioni.
Vi aspettiamo numerosi.
ANPI – Cernusco sul naviglio

Dato che i posti sono limitati vi preghiamo di comunicare a vostra adesione il prima possibile.

giovedì 9 settembre 2010

Fermati un momento. Per Angelo Vassallo

Il circolo del Pd di Cernusco sul Naviglio aderisce alla bella iniziativa lanciata da
Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie per ricordare Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica ucciso perché faceva il suo dovere di sindaco.

FERMATI UN MOMENTO PER ANGELO VASSALLO
Venerdì 10 alle ore 10:30 in punto ovunque tu sia, qualunque cosa tu stia facendo

Perché l'hanno ucciso con nove colpi di pistola, ad Acciaroli.
Perché era un uomo e un sindaco con la schiena dritta.
Perché alle 11 lo seppelliscono, ma non vogliamo che seppelliscano i suoi sogni.
Perché non potremo essere lì, ma vogliamo che la sua famiglia senta forte il nostro abbraccio.
Perché dal minuto dopo continueremo il nostro impegno con più forza
Perché così abbiamo imparato ad onorare la memoria delle vittime innocenti delle mafie.

Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie

mercoledì 8 settembre 2010

Zacchetti, una lettera agli sportivi cernuschesi

L’Assessore allo Sport Ermanno Zacchetti ha scritto una lettera agli sportivi cernuschesi, agli allenatori, ai Presidenti e ai Dirigenti, alla riprese delle attività sportive e agonistiche. Leggila qui

Vendramini: il mio sogno per un Comune a impatto zero

Intervista al neo-assessore Emanuele Vendramini
di Daniele Pozzi

La giunta Cominicini torna al completo. L'inizio di settembre vede infatti il passaggio di consegne tra Paolo Della Cagnoletta, che si dedicherà a tempo pieno al ruolo di portavoce del PD di Cernusco, e Emanuele Vendramini. 40 anni, 2 figli e un curriculum di tutto rispetto: professore all'Università Cattolica e all'Università Bocconi, dove è anche direttore del Master in Management Pubblico; tiene lezioni in varie altre università sparse per il mondo (Chicago e Birmingham, per esempio); membro del CdA della Cooperativa Sociale Eureka e collaboratore della Caritas di Piacenza. Nei prossimi 2 anni si occuperà per il Comune di Cernusco di attività economiche, innovazione, organizzazione interna e polizia locale. In questa intervista a DemocraticaMente Blog racconta il suo programma e le sue idee.

martedì 7 settembre 2010

Tagli, una previsione (troppo) facile

L'articolo che segue è stato scritto dal nostro portavoce, Paolo Della Cagnoletta, sull'ultimo numero della nostra Newsletter (clicca qui per scaricarla). Prevedevamo tagli pesanti  al bilancio del nostro Comune, sacrifici imposti da uno stato centrale che spende male e taglia anche laddove ci sono comportamenti virtuosi (come a Cernusco). Le previsioni si sono purtroppo verificate, con il Comune che si troverà tra poco a fare i conti con un bilancio pesantemente ridimensionato. E intanto il Governo è tutto impegnato sulle liti interne alla maggioranza

Il "si arrangi chi può" dell'Italia ferma
di Paolo Della Cagnoletta

Stiamo assistendo al solito spettacolo. Lo scorso anno il Ministro Tremonti si vantò di aver anticipato la finanziaria a prima delle ferie, e garantì che così facendo l’avrebbe sottratta alle pressioni dei suoi parlamentari. Poi è accaduto che fu costretto a proporre misure correttive in corso d’anno poiché le previsioni di crescita erano completamente sballate, e il debito pubblico è cresciuto incessantemente. Quest’anno la Finanziaria è stata più volte corretta dai “refusi”. E’ stato anticipato a Luglio lo spettacolo di Novembre, ed a Novembre ci sarà il bis.
Il Governo non dà l’immagine di governare riforme, galleggia, continuando a spendere male, e non investe nella spesa buona.
E’ dimostrato che il Comparto dei Comuni in questi anni ha avuto un comportamento virtuoso che ha prodotto un miglioramento dei propri saldi che è andato ben oltre gli obiettivi fissati dalla legge.
E’ verificato che nello stesso periodo gli altri Comparti della Pubblica Amministrazione hanno registrato un peggioramento dei loro obiettivi e dei loro fabbisogni.

venerdì 3 settembre 2010

Pensieri e ringraziamenti di un ex assessore

Paolo Della Cagnoletta fa un bilancio del suo mandato in Giunta.


Mi sento di ringraziare quanti hanno collaborato con me e il Sindaco, ed, in primis, tutti coloro i quali si sono assunti responsabilità nelle società partecipate del Comune.
Lo stile che abbiamo condiviso è stato quello del rigore nel sottrarre l'attività di tali società dalle "bizze" della politica: nessuno screzio politico è arrivato nei consigli di amministrazione, nè presso i dirigenti. Abbiamo abolito la pratica del contenzioso con il dirigente "uscente" perchè non gradito, che è costata parecchi soldi pubblici in passato, abbiamo mantenuto i compensi degli amministratori delle società a livelli bassissimi in proporzione alle responsabilità che essi assumono. Abbiamo introdotto una trasparenza prima sconosciuta.
Possiamo affermare che oggi vi sono testimonianze di civismo in corso, e questo è un motivo di grande speranza che ci induce a continuare: desidero davvero ringraziarli tutti per la loro attività preziosa.
Come tutti possiamo e vogliamo migliorare continuamente ma il merito di avere significatviamente invertito la rotta ce lo prendiamo tutto.

giovedì 2 settembre 2010

Giunta al completo, impegni rispettati

Della Cagnoletta: le mie dimissioni un segnale importante nell'Italia dei doppi incarichi

«Personalmente si chiude un’esperienza bella e importante, ma si apre per tutto il nostro partito una nuova e affascinante fase, che ci porterà alle elezioni del 2012 con grande entusiasmo e determinazione. Riteniamo che il Pd sia molto ben rappresentato in una squadra di governo della città che brilla per competenza e capacità». Così Paolo Della Cagnoletta, portavoce del circolo del Partito Democratico di Cernusco sul Naviglio, commenta l’ingresso in giunta di Emanuele Vendramini.

mercoledì 1 settembre 2010

Emanuele Vendramini al posto di Della Cagnoletta

Emanuele Vendramini è da questa mattina membro della Giunta. Prende il posto di Paolo Della Cagnoletta, che si è dimesso per dedicarsi al lavoro di portavoce del Partito Democratico di Cernusco sul Naviglio. Clicca qui per leggere l'annuncio del sindaco Eugenio Comincini sul suo blog. Vendramini,  professore di Management Pubblico all’Università Cattolica del Sacro Cuore (sede di Piacenza) e alla Scuola di Direzione Aziendale dell’Università Bocconi dove è anche direttore del Master in Management Pubblico, va ad arricchire con un profilo di grande competenza la squadra del Partito Democratico in Giunta. Sarà Assessore alle Attività Economiche, Innovazione, Organizzazione interna e Polizia Locale. Gli facciamo un grande in bocca al lupo e gli auguriamo buon lavoro. La riorganizzazione della Giunta è completata. Adesso si può ripartire, con nuovo sprint, per affrontare le molte sfide che attendono il governo della nostra città.

martedì 31 agosto 2010

Si riparte a pieno ritmo

Paolo Della Cagnoletta si è dimesso dalla carica di assessore della Giunta di Cernusco sul Naviglio. Da oggi si occuperà "a tempo pieno" del Circolo del Partito Democratico della nostra città. Domani, mercoledì 1 settembre, nel corso di una conferenza stampa a Villa Greppi (alle ore 10.30), il sindaco Eugenio Comincini annuncerà il nome del successore, un nome di grande spessore, sempre proviniente dalla scuderia del Partito Democratico. Riprende così a pieno ritmo l'attività politica cittadina, dopo la pausa agostana. Sono molti gli appuntamenti importanti che ci aspettano, a cominciare dall'iter di preparazione al bilancio 2011 del nostro Comune, i nuovi passaggi sul fronte del Pgt, la riapertura delle scuole con la scure dei tagli della "riforma" Gelmini... Senza contare le importanti novità manifestatesi nella politica nazionale, che vedono il nostro partito in prima linea nella preparazione di una credibile alternativa di governo. Insomma: c'è molta carne al fuoco. E il Pd di Cernusco è attrezzato al meglio: le dimissioni di Paolo Della Cagnoletta da assessore sono la concretizzazione di un impegno preso a suo tempo nel nostro congresso cittadino e un segnale importante, con un portavoce che si dedicherà con tempo ed energia al partito e alle sfide che ci aspettano. E allora si riparte, anche con il nostro blog. Ben ritrovati ai nostri lettori. Rimettiamoci in cammino. Democraticamente.

giovedì 22 luglio 2010

Zacchetti: Cernusco città dello sport…dove lo sport è di casa

di Daniele Pozzi
Si comincia a delineare la composizione della nuova giunta in seguito alle dimissioni di Claudia Mandelli e del nostro portavoce Paolo Della Cagnoletta. La quasi contemporaneità degli eventi ha dato la possibilità alla maggioranza di intavolare un discorso ampio e approfondito, che non si limitasse a “riempire le caselle vuote”, ma che dopo i primi 3 anni di governo sfruttasse l’occasione di ridefinire gli obiettivi e le priorità per i prossimi 2 anni. Si è così individuata la necessità di dare più peso allo sport come valore in grado di sviluppare ulteriormente il tessuto sociale della città, tramite l’istituzione di un assessorato quasi “ad hoc”. La delega allo sport è stata finora (ottimamente) gestita dall’assessore Magistrelli, che ha provveduto ad un difficile lavoro di bonifica e che avrà ora la possibilità di dedicare più tempo e risorse a istruzione e politiche giovanili. A lui vanno i nostri ringraziamenti e gli auguri di buona continuazione.

Gli auguri di buon lavoro vanno invece al neo-assessore ERMANNO ZACCHETTI (nella foto insieme al sindaco Eugenio Comincini): classe ’72, sposato con un figlio, cernuschese doc, molto conosciuto in città per il suo impegno e la sua passione. Dopo essersi laureato in economia all’Università Bocconi, Zacchetti ha lavorato per 4 anni nella concessionaria di pubblicità di una realtà televisiva nazionale e dal 2000 lavora nella divisione commerciale di un primario gruppo europeo di comunicazione sportiva. Insomma, uno che di sport e comunicazione se ne intende, oltre a poter vantare un curriculum di tutto rispetto anche sul campo da calcio, avendo militato nelle giovanili del Milan e nell’ultimo Cernusco in grado di giocare in promozione. Da sempre attivo nel volontariato sociale, è stato anche presidente della Polisportiva GSO Paolo VI dal 2000 al 2010. Ecco un'intervista al neo assessore.

Commenti, una precisazione

Vogliamo ribadirlo, per evitare equivoci. Il blog è moderato: significa che i commenti vengono vagliati dalla redazione prima di essere pubblicati. Il che si è reso necessario perché c'è chi si diverte a usare la libertà concessa dai nuovi media per insolentire, offendere, nascondendosi dietro un vile anonimato. Secondo punto: I COMMENTI ANONIMI NON VENGONO PUBBLICATI. Chiediamo poco, a chi vuole lasciare un commento: metterci un nome, dare un segno di partecipazione al dialogo che non può avvenire tra persone mascherate. Questo perché sulla questione Pgt stanno arrivando molti commenti "anonimi" che NON verranno pubblicati. Grazie a tutti. 

martedì 20 luglio 2010

Pgt, la politica (vecchia) dei volantini

Un attacco al Piano di Governo del Territorio con metodi vecchi, argomenti ideologici, toni intimidatori. Per nascondere gli interessi dei soliti noti.
Uno stile da secolo scorso, che il Partito Democratico rifiuta. Noi vogliamo (e pratichiamo) una politica nuova.




Si comincia con un volantino anonimo. Si rincara la dose con un altro volantino, dello stesso tenore, in questo caso firmato dall’Udc di Cernusco sul Naviglio. Oggetto: lo stesso. Il Piano di Governo del Territorio del Comune, in questi giorni in fase di raccolta delle osservazioni. (Per leggere i volantini, cliccare sopra l'immagine)

Si rimane, comunque, nel solco di una politica fatta di slogan, di menzogne spacciate come verità assolute, di allarmismi creati ad arte, di ventilati ma inesistenti attacchi alla proprietà.

Questo stile è uno stile vecchio, che non ci appartiene. Vecchio, pieno di ragnatele ideologiche, di interessi occulti dei soliti noti mascherati da interessi della collettività, da argomentazioni del secolo scorso, di armamentari retorici che puzzano di muffa come una vecchia cantina.

Sono metodi da P2, P3 ecc ecc. Screditare, delegittimare, fomentare le paure dell’opinione pubblica. In nome di interessi “superiori”, che poi sono i conti in banca di un gruppo di persone che non accetta che a Cernusco si sia cambiata marcia, che non accetta che si sia posto un freno al consumo di suolo, che si rifiuta, in nome del proprio tornaconto da ricchi, di prendere atto che nella nostra città ci sia spazio per lo sviluppo sostenibile e per l’edilizia sociale.

Non vale nemmeno la pena di rispondere nel merito, a certe argomentazioni da sottoscala della politica. I contenuti e lo spirito del PGT sono stati ampiamente illustrati alla cittadinanza. Vale la pena ribadire che il percorso che ha portato al PGT è stato un percorso partecipato e trasparente, che tutte le forze politiche hanno avuto e avranno ampio modo e spazio per dire la loro, che anche i cittadini hanno la possibilità, tramite le osservazioni, di dire la loro.

Vale la pena di dire che il Partito Democratico rifiuta questi metodi di lotta politica. Li guarda con lo sprezzo che meritano le cattive pratiche, ma anche con la consapevolezza di aver fatto un buon lavoro: se le reazioni sono di questo tenore, significa che l’amministrazione e la politica che governa la città davvero hanno guardato all’interesse generale, mandando su tutte le furie gli interessi particolari di chi vorrebbe una città in cui domina il cemento. E il cemento da ricchi.

Alla fine c’è da ringraziare questo volantinaggio vagamente intimidatorio. Perché ci dà l’occasione di mettere in luce dove sta il vecchio e dove sta il nuovo. E di chiarire ancora una volta (se mai ce ne fosse stato bisogno), motivi e spirito di un Piano che disegna la città del futuro. Una città libera da fastidiosi odori di muffa.

lunedì 19 luglio 2010

Newsletter, ecco il terzo numero

È online (scaricabile qui a lato) il terzo numero di Democraticamente Newsletter, il mensile di informazione del Partito democratico di Cernusco sul Naviglio. Per essere informati sulle novità, sui temi del dibattito politico locale (e non solo), sugli appuntamenti. Se avete commenti, critiche, suggerimenti, vi invitiamo a scriverci.
 

Il Pd parla con te. In questo numero:
- Ermanno Zacchetti, neo assessore allo sport, si presenta, con un'intervista in cui delinea progetti e programmi
- Finanziaria, la politica del "si arrangi chi può". Il portavoce del Pd di Cernusco Paolo Della Cagnoletta analizza la manovra di Tremonti e i suoi riflessi (nefasti) a livello locale
- E ancora: scuola, si taglia anche a Cernusco
Estate, tempo di feste
Disabili, ecco il Puad
Filanda, 15 non profit in campo
Buona lettura!

Accendiamo la speranza, spegniamo la paura

Milano e la Lombardia non sono terre impermeabili alla criminalità organizzata. La maxi retata compiuta da carabinieri e polizia nella notte fra il 12 e il 13 luglio conferma anzi che il capoluogo lombardo è la capitale delle cosche malavitose, perché qui si concentrano le maggiori attività economiche del Paese.

Questa realtà ci inquieta e ci spaventa. Ma non ci induce ad abbassare la guardia. Al contrario, di fronte all’emergenza legalità, ci sentiamo chiamati a esser ancora più vigili e a garantire la più assoluta trasparenza nell'’azione amministrativa, allo scopo di prevenire qualunque possibile infiltrazione criminale nei nostri enti locali.

giovedì 15 luglio 2010

"Una manovra iniqua"

L'intervento in aula del capogruppo del Pd in Senato, Anna Finocchiaro, durante il dibattito sulla fiducia alla Manovra economica.
Clicca qui per vedere il video

La 'Ndrangheta, Maroni e l'informazione in salsa padana

di Andrea Gadda

"Maroni spazza via i clan Lombardi" così titola il 14 Luglio La Padania in merito agli arresti di 'ndrangheta. Bravo Maroni! Da solo ha arrestato 300 malviventi in diversi punti dell'Italia nella stessa mattinata! Fantastico....eh sì, solo la fantasia di qualche presuntuoso oppositore del governo può pensare il contrario. Pensate che un tempo SuperBobo (18-09-96) aveva morsicato il polpaccio di un carabiniere durante una perquisizione della sede della Lega, oggi invece è divenuto il paladino della giustizia....

Non ne abbiano a male carabinieri e poliziotti, anche quelli morsicati, che di gloria su la Padania non ne avranno molta, d'altronde la Lega che alle recenti regionali ha perso piu di 200.000 voti di preferenza rispetto alle provinciali/europee 2009 doveva approfittare della vetrina mediatica in momenti come questi per trattenere i suoi elettori-lettori.
Non ne abbia a male Ilda Boccassini, procuratore di Milano, che porta avanti queste indagini da anni con i magistrati del suo pool,se non viene elevata agli onori delle cronache come mente dell'operazione perché il merito non è del pool di Milano e delle intercettazioni, ma è dei ministri romani.

”Oggi (ndr ieri) è stata violata la privacy di molti 'ndraghetisti” è la battuta fatta dal procuratore nazionale antimafia, Piero Grasso.
Oggi SuperBobo ci ha spiegato che proprio da ieri (porca miseria che tempismo!!!) è stato apportato un emendamento al testo di legge sulle intercettazioni, che salvaguarda le intercettazioni nelle operazioni antimafia. Ma non pensate subito male voi altri, sembra dire ridendo sotto i baffi, non penseretete mica che sia una mossa per impossessarsi a tempo scaduto di questo risultato dell'antimafia? il più bello degli ultimi decenni messo a segno dalla giustizia e dalle forze dell'ordine. Casualità!? Eppure fino a ieri non volevano emendamenti i leghisti e i loro amici.


La Padania titola “Maroni spazza via i clan Lombardi”
Allora sapete una cosa: domani vorrei questo titolo da LaPadania: “Maroni spazza via anche la nuova P2”. Ma domani scommetto non ci sarà nessun titolo del genere su La Padania, evidentemente il Ministro-lecchino non ha meriti nelle inchieste che danno fastidio al PDL e al suo Governo, così da domani si potrà sparare a zero contro la sola magistratura tramite TG1,2,4,5,6 e giornali di papà.
Però anche qui le indagini sono state fatte da carabinieri e magistrati e le prove video e le intercettazioni sono state fatte sempre dai carabinieri.
 

Ma al Corriere della Sera Maroni spiegava che Verdini e Cosentino sono presunti innocenti. «L'iscrizione nel registro degli indagati non deve tornare a essere una condanna definitiva, come accadeva in altri tempi», afferma. «La P2 fu una cosa seria, qui mi sembra ci siano più ombre che sostanza».  Gravi affermazioni da parte di un Ministro dell'Interno essendo appena venuta alla luce la nuova inchiesta. L'inchiesta continuerà, disinformazione e diffamazioni dei TG anche, poi si vedrà...

Intanto chi glielo dice a Maroni e a La Russa che i carabinieri sono diventati comunisti da un giorno all'altro? E al popolo leghista cosa dirà La Padania?
Beh oggi sul quotidiano padano la notizia sulla cosiddetta P3 era riportata alla penultima pagina appena prima del Tour de France!
Spero non mi capiti ancora di sentir dire che il governo è ostaggio della Lega.
La Lega è lo zerbino di Berlusconi&Co da 10 anni, ha sempre votato tutto ciò che serviva a papà e in cambio cosa ha ottenuto per il suo amatissimo popolo?
Altro che “Padroni a casa nostra”, se non fosse per i CC e i Magistrati qui lo slogan sarebbe diventato Padroni a Cosa Nostra, grazie ai 15 anni di mal governo della Regione Lombardia e della città di Milano, figuriamoci ora con l'Expo 2015.


Consiglio anche all'informazione padana di cominciare a pensare a quali escamotage e scusanti trovare per dire che per l'ennesima volta il vero federalismo, le vere autonomie, i veri cambiamenti non si vedranno neppure stavolta e che il nord continuerà a prenderlo “nel lisca” come dice il “leader minimo”, perché di maximo non c'è più niente, sodomia governativa a parte.

mercoledì 14 luglio 2010

Zacchetti assessore, la soddisfazione del Pd

Nominato dal sindaco nuovo assessore allo Sport. Della Cagnoletta: «Si potenzia la squadra del Partito Democratico, si potenzia l’attività di Giunta, con l’attenzione al sociale al centro. Buon lavoro Ermanno. E un grande grazie a Maurizio Magistrelli».

«Un profilo di grande competenza che saprà dare il giusto impulso alle attività della Giunta nel settore dello sport, ma non solo. Una personalità del Partito Democratico che arricchirà di idee e iniziative l’amministrazione della città nei prossimi anni. Gli facciamo i migliori auguri di buon lavoro». Così Paolo Della Cagnoletta, portavoce del circolo del Partito Democratico di Cernusco sul Naviglio, commenta l’ingresso in giunta di Ermanno Zacchetti. Il sindaco gli ha attribuito le seguenti deleghe: Attività sportive, Commercio locale, Informatizzazione, Rete civica, New media e nuove tecnologie, Servizi Demografici.

«La nomina di Ermanno rappresenta la volontà di continuare a mettere al centro delle politiche cittadine l'attenzione alla dimensione sociale e conviviale della vita delle persone. E non è un caso che il neo assessore, iscritto al nostro partito, raccolga il testimone da un altro nostro esponente, Maurizio Magistrelli. E' nelle corde del PD la cura per questo settore, perché vi troviamo molti dei valori in cui crediamo: il rispetto delle regole, la lealtà, la partecipazione, lo spirito di squadra, e, quindi, la solidarietà. A Maurizio Magistrelli va riconosciuto di aver portato a termine un grosso lavoro di "bonifica" di una situazione ingarbugliata da un metodo di gestione delle politche sportive, adottato in precedenti amministrazioni, non sempre allineato a quei valori: ogni associazione faceva per sè, ogni assessore applicava una regola diversa, il comune ripianava deficit di gestione con sovvenzioni continue. La costituzione della Consulta dello Sport ha segnato l'inizio di un percorso di rilegittimazione di tutti i "giocatori in campo", dalle associazioni al Comune, agli operatori a vario titolo coinvolti. L'avvio dei lavori di ristrutturazione del Centro Sportivo sono il segno concreto della politica che serve, capace di dare risposte, che dopo aver discusso, decide ed agisce. È con grande soddisfazione, quindi, che il nostro partito trova in Ermanno Zacchetti un nuovo rappresentante dello sport che vogliamo e siamo certi che con lui si potrà avviare la fase di compimento del nostro programma elettorale: uno sport partecipato e valorizzato in impianti rinnovati e vivaci, per passione».

Il Pd accoglie con favore, inoltre, l’assegnazione della delega sulla Vecchia Filanda a Maurizio Magistrelli. Un segnale di attenzione importante per un progetto strategico per la città, che sta facendo il suo cammino e nel quale il Partito Democratico di Cernusco sul Naviglio crede fortemente.

I prossimi due anni saranno impegnativi e decisivi per la Giunta. In questo senso, si andrà anche a sistemare un’altra casella, quella che vedrà Paolo Della Cagnoletta lasciare il suo assessorato per dedicarsi interamente al partito: «La questione si chiuderà nel giro delle prossime settimane», spiega Della Cagnoletta. «A settembre la Giunta sarà a pieno regime con un assessore di grande livello, sempre espressione del Partito Democratico, che prenderà il mio posto. E io mi dedicherò a tempo pieno alle sfide che aspettano il nostro partito».

Ermanno Zacchetti assessore, il comunicato del Comune

Ecco il comunicato ufficiale della nomina di Ermanno Zacchetti da parte del sindaco Eugenio Comincini. Il Sindaco, Eugenio Comincini, ha nominato oggi un nuovo assessore nella persona di Ermanno Zacchetti.
Classe 1972, cernuschese di nascita e di residenza, laureato in Economia e Commercio all’Università Bocconi di Milano, Zacchetti ha assunto le deleghe allo sport, ai nuovi media, al commercio, ai servizi demografici e all’informatizzazione: queste ultime tre erano in capo a Claudia Mandelli, che aveva rassegnato le proprie dimissioni all’inizio di maggio.
Lo sport è invece una delega che il Sindaco ha trasferito dalle competenze dell’Assessore all’Educazione e Formazione, Maurizio Magistrelli, che ha assunto la delega al progetto Vecchia Filanda.
“I primi obiettivi sono di tipo organizzativo”, ha detto il neo assessore nella conferenza stampa di presentazione che si è svolta questa mattina – “in modo che la prossima stagione sportiva possa cominciare con spazi assegnati in maniera certa, anche perché la prossima sarà una stagione gestionale caratterizzata dai lavori di miglioramento del centro sportivo di via Buonarroti.”
Il secondo passaggio sarà invece un progetto con cui Zacchetti vorrebbe dare alla Cernusco dello sport l’immagine che merita: “Quella di una città dove lo sport è di casa. A Cernusco si può fare sport di buona qualità, uno sport vero e uno sport di tutti. Questo valore deve essere trasmesso ad aziende, enti e istituzioni sportive”, in un’operazione di marketing territoriale.
“Uno dei sette progetti di sviluppo indicati dal PGT indica Cernusco come la città dello sport”, ha ricordato Zacchetti.
Sul fronte del commercio proseguirà l’attività di relazione con gli esercenti e le associazioni che li rappresentano, “una collaborazione che ha già condotto a risultati molto positivi, come quello di Shopping sotto le stelle”, ha puntualizzato il Sindaco.
La delega ai nuovi media è invece nuova, “sfruttando le competenze in materia di Zacchetti,” ha spiegato il Sindaco – “con l’obiettivo di migliorare e aumentare i canali di comunicazione con i cittadini. Un percorso che abbiamo già avviato con i servizi di newsletter e di sms.”
Nell’ambito della redistribuzione delle deleghe assessorili anche l’Assessore Mariangela Mariani ne assunta una nuova, alla promozione del patrimonio storico e artistico che va a sostituire la delega al turismo.

Ermanno Zacchetti è sposato e padre di un bambino di 8 anni; vive a Cernusco e lavora presso un’emittente televisiva sportiva satellitare come responsabile di progetti e iniziative speciali che legano trasmissioni ed eventi sportivi. Da sempre attivo nel volontariato sociale, è educatore di oratorio e impegnato in alcune associazioni cittadine.
Ha fatto parte prima della Commissione per il Regolamento della Consulta dello Sport di Cernusco e poi del Direttivo della stessa Consulta come rappresentante delle Associazioni Sportive.
Appassionato di calcio (è tifoso juventino), ha un passato nelle giovanili del Milan e come capitano della rappresentativa regionale Under 16. Le sue ultime passioni sportive sono la corsa di fondo e il ciclo-turismo.